Suspir E Nott (Bonus Track) Lyrics by Fuossera

August 03 Comments Off on Suspir E Nott (Bonus Track) Lyrics by Fuossera Category: Fuossera

Artist: Fuossera
Album: Spirito&Materia

[Pepp J One]
La migliore compagna la sigaretta eppure so che fa male/ Sospiro solo quando i rumori sono pi pochi nella nottata/ Non sono nessuno e pure do e provo sentimenti e nel frattempo sono qui Chi mi d una mano a crescere gi sta dormento/ 12 anni che la notte giorno per me, niente si ferma Ne siamo sempre di meno che cerchiamo il mondo che rallenta/ Qualcosa pi forte del pensiero: amore eterno pi forte della rabbia/ La pace dentro che vedi pi assente A volte tremo e fremo ma ancora non mi rassegno che il mondo non mi accontenta Devi essere tu a fare il cuore di pietra/ Baro con il tempo quando scuro Prendo i migliori esempi positivi per chi vive nello scempio/ Creativit quando si spengono le attivit, ma qualche bar sar ancora aperto/ Me ne scendo, respirando con i polmoni aperti e forse avverti che l’aria pi pulita: lo senti in petto

Rit.
I won’t change my mind I all reset my time/ I want to keep my secrets safe in your deep eyes/ The silence embraces my soul, talks to those ones I know/ The night is coming always whispering. You’re alone

[‘O Iank]
Quando il tempo non lo senti Dove le luci cambiano a momenti Le ruote vanno facilmente/ Ad ogni angolo c’ un angelo che stringe un ricordo, quegli occhi sono profondi/ Questa strada porta a Nord, a quest’ora canta la morte. Rumori di macchine, calore immane: notte di Luglio mangiami/ Affonda le mani in questa testa, portami dove le voci non esistono Questo incrocio sempre rosso Il sudore scende a gocce, sempre freddo il freddo nelle ossa/ Sempre dritto vado a casa Sul muro leggo le frasi prima di chi si risveglia con un bacio/ Piscinola mi parla mentre io sento qualcun’altro che dipinge e scrive: forse non sono l’unico che la sente viva/ I poliziotti ormai non mi fermano pi Sta uscendo il sole, ormai le stelle non cadono pi/ Guardo fuori, prendo fiato: 100 metri e sono arrivato Otto barre per raccontare il sospiro di una nottata

Rit.

[Sir Fernandez]
Mi fermo e il silenzio fa pi forte di quello che penso Ruomori muti di macchine lontane/ Una sirena di un momento e poi scompare E’ strano come forte la voce di chi non gli va bene il giorno/ Un altro tiro e l’occhio cade sul fuoco di chi sospira/ In mano l’unico fastidio nella notte, quando il rumore dell’orologio ormai pi forte/ La pace ti avvolge e partono momenti di riflessione I suoni d’illusione dove non ti disturba la voce delle persone/ Dove sei tu e sei solo tuo, e questo lo sai Non vorresti addormentarti mai/ Un mondo di stretta appartenenza senza subire mai prepotenze/ Dove una femmina una dea perch la testa che la crea Sei tu che porti macchine con gli altri che ti guardano/ Se qua comandi decidi come le cose stanno Vai avanti, senza affanno, passando le nottate pensando

Rit. x2

Comments are closed.